La qualità della vita è strettamente correlata alla qualità del sonno e dormire è uno degli atti che influisce maggiormente sulla nostra quotidianità. Una buona dormita, tra le sette e le nove ore, aiuta l’individuo adulto ad affrontare adeguatamente la giornata che ha davanti, sia da un punto di vista di produttività e concentrazione nei compiti lavorativi, sia per quanto riguarda l’umore e la riduzione di ansia e stress.

Quando dormiamo il corpo si riposa e il cervello, che invece rimane attivo, ha la possibilità di “ricaricarsi”. Durante il sonno, infatti, tendiamo a passare attraverso due stati principali: il sonno REM caratterizzato dalla comparsa di rapidi movimenti degli occhi e dall’assenza di attività muscolare che si sussegue all’incirca per cinque cicli per notte, e il sonno non-rem, più profondo. I sogni nel sonno REM, più frequenti, contengono spesso emozioni forti, pericoli e personaggi minacciosi. I sogni nel sonno non-REM contengono più frequentemente personaggi amichevoli e conosciuti. Rispettare i cicli del sonno contribuisce a un corretto funzionamento cognitivo e al consolidamento dei ricordi. humanitas.it

 

 

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!