Sono molte le persone che soffrono di problemi ai piedi, ma che ritardano o evitano eventuali visite, sia perché pensano si tratti di disturbi di poco conto, che prima o poi passeranno, sia perché non sanno a quale professionista rivolgersi. Esiste una specializzazione dedicata ai piedi e ai loro disturbi, ed è la podologia; una disciplina sanitaria che si occupa di tutte le patologie del piede, e che accompagna alla guarigione il paziente a qualsiasi età, dall’infanzia all’età adulta, agli sportivi eccetera. Lo specialista in podologia è il podologo: questa figura, oltre che intervenire direttamente sul piede del paziente in casi di problemi a cute ed annessi cutanei (lamine ungueali), può curarne i disturbi legati ad un alterato appoggio plantare (ovvero metatarsalgie, fasciti plantari, tendiniti, borsiti ecc.) mediante la realizzazione di specifici plantari, al consiglio di esercizi o l’utilizzo delle calzature più idonee.

Particolare attenzione va fatta al piede reumatico e al piede diabetico, tutti i pazienti diabetici dovrebbero essere seguiti anche da un podologo, al fine di prevenire le ulcerazioni del piede. In certe occasioni soffrire di problemi ai piedi può essere anche normale (ad esempio dopo una corsa o dopo esser stati in piedi tutto il giorno), ma, se sintomi come dolore, intorpidimento e gonfiore si presentano senza una ragione evidente, potrebbe farsi fondamentale una valutazione podologica al fine di individuare la causa del problema. I piedi influiscono non poco sulla postura, e di conseguenza influiscono anche eventuali problematiche a esso correlate, dal mal di schiena al dolore alle ginocchia. La valutazione posturale proposta dal podologo può essere quindi determinante.

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!