Quando parliamo di orticaria, parliamo di un gruppo di malattie che si presentano con gli stessi segni e sintomi, ma che possono avere cause molto diverse, non soltanto allergiche. L’orticaria si presenta con i tipici pomfi, ovvero rilevatezze pruriginose rosee o bianche della pelle, che possono essere circondate da un alone eritematoso, e che possono comparire in qualsiasi sede della superficie corporea, variando per dimensioni, forma e numero. La caratteristica distintiva dell’orticaria è che la durata di ogni singolo pomfo è inferiore a 24 ore, anche se complessivamente l’orticaria può avere un decorso anche più lungo, durante il quale diversi pomfi “vanno e vengono” in diversi momenti.

L’altra manifestazione dell’orticaria è l’angioedema, che può comparire da solo o accompagnarsi ai classici pomfi, e che consiste in rigonfiamenti a limiti sfumati del tessuto sottocutaneo o sottomucoso, di colorito normale. Nella cura dell’orticaria è fondamentale la corretta identificazione dei fattori scatenanti, attraverso la raccolta approfondita e sistematica di informazioni dal paziente nel corso della visita, insieme a eventuali test di laboratorio. È importante distinguere l’orticaria vera e propria da eruzioni orticarioidi, per le quali le terapie sono differenti: tra le altre, pemfigoide, vasculiti e malattie autoinfiammatorie.

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!