Le fibre alimentari sono importantissime per la regolazione di diverse funzioni fisiologiche dell’organismo, non solo relative al movimento intestinale. Quando mangiamo, il nostro organismo scompone il cibo in nutrienti che può utilizzare e assimilare con più facilità: questo non succede con le fibre, che restano per lo più intatte dall’assunzione alla loro eliminazione. Ne esistono di due tipi: insolubili e solubili.

Le fibre insolubili agiscono sul funzionamento del tratto gastrointestinale, ritardano lo svuotamento gastrico, facilitano il transito del bolo alimentare nell’intestino, e la conseguente evacuazione delle feci. Sono contenute soprattutto nei cereali integrali, nelle verdure e negli ortaggi. Sono insolubili, appunto, in acqua e nei liquidi corporei. Le fibre solubili in acqua regolano l’assorbimento di alcuni nutrienti (ad esempio zuccheri e grassi) riducendolo e rallentandolo, contribuendo così al controllo del livello di glucosio e di colesterolo nel sangue. Sono presenti soprattutto nei legumi e nella frutta.

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!