L’emicrania è un disturbo disabilitante caratterizzato da una marcata disomogeneità clinica. In base alla sintomatologia, si distinguono due tipi di emicrania:

– senza aura, caratterizzata principalmente da cefalea con caratteristiche specifiche e sintomi associati;

– con aura, caratterizzata da sintomi neurologici focali transitori, che in genere precedono o a volte accompagnano la cefalea.

Alcuni pazienti con emicrania presentano una fase prodromica, che precede di alcune ore o giorni la comparsa di cefalea, e una fase di risoluzione. Entrambe le fasi sono caratterizzate da sintomi quali iperattività, ipoattività, depressione, desiderio di cibi specifici, sbadigli ricorrenti, affaticamento e rigidità o dolore cervicale. In base alla frequenza degli attacchi, si distinguono due tipi di emicrania: episodica e cronica. L’emicrania è una condizione comune e disabilitante, e rappresenta un problema di sanità pubblica di significativa gravità tale da esercitare un impatto sfavorevole non solo sulla vita dei singoli individui che ne soffrono, ma anche sulle loro famiglie e, con effetti più ampi, sull’intera società. L’emicrania non va sottovalutata: per ricevere maggiori informazioni e richiedere il parere di un medico su quale possa essere il percorso terapeutico più adeguato, è possibile recarsi presso un centro specializzato su Cefalee.

 

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!