Con l’arrivo della bella stagione si avvicina per la maggior parte degli italiani anche il momento delle tanto attese vacanze. Ma, oltre a bikini e occhiali da sole, tra gli immancabili da mettere in valigia ci sono spesso anche alcuni prodotti che meritano un’attenzione in più, come i farmaci. Questi richiedono infatti determinati accorgimenti per conservarli in modo corretto, soprattutto quando le temperature si fanno roventi. Ecco i consigli dei farmacisti. Prima di tutto, quando si viaggia o ci si sposta, a prescindere del mezzo scelto, è consigliabile mettere i farmaci nel bagaglio a mano, portando con noi l’intera confezione, non solo il blister. Questo permetterà di limitare l’esposizione diretta alla luce. Se ci si sposta in aereo, è preferibile portare il farmaco nel bagaglio a mano. Se invece ci spostiamo su quattro ruote, bisogna evitare di lasciarli a lungo nell’auto, in particolare durante una giornata calda. Soprattutto, mai lasciarli nel bagagliaio, ma preferire l’abitacolo, questo perché la lamiera amplifica il calore e potrebbe quindi alterare, anche in breve tempo, il principio attivo.

Le stesse precauzioni vanno rispettate anche una volta arrivati a destinazione. Ad esempio, è buona regola “non portarli in borsa in spiaggia né lasciarli in auto al sole, ma tenerli in camera”. Anche a casa o in hotel non si devono lasciare vicino a elettrodomestici che producono calore come il frigorifero e il forno, ma neanche in ambienti troppo umidi come il bagno, errore invece piuttosto comune. Sarebbe opportuno, in qualsiasi caso, prima d’ingerirle, valutare che non vi sia stato un cambio di colore o di consistenza. Un altro accorgimento utile è portare in vacanza l’intera confezione, incluso il bugiardino, per evitare confusioni di terapie che possono essere pericolose.

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!