Sono molte le persone convinte che sudando si dimagrisca, o che considerano più “produttive” le sedute di allenamento in cui si suda maggiormente. Da questo principio partono altre tendenze, come quella di frequentare le saune o i bagni turchi dopo l’allenamento, o indossare felpe o indumenti di materiali poco traspiranti durante l’esercizio. È quindi vero che, sudando, si dimagrisce di più? Lo abbiamo chiesto a degli specialisti.

Il dimagrimento non è dato dalla sudorazione

Contrariamente a ciò che si crede, il dimagrimento non è dato dalla sudorazione, ma dalle calorie consumate durante l’attività fisica svolta. Attraverso il sudore, infatti, il nostro organismo perde liquidi e sali minerali, non grasso, per un motivo molto semplice: il sudore non ne contiene. La sudorazione è un importante meccanismo di termoregolazione: attraverso l’evaporazione dell’acqua contenuta nel sudore, si disperde il calore in eccesso. Questo meccanismo è essenziale per evitare un eccessivo e pericoloso innalzamento della temperatura corporea. Poiché con la sudorazione si perdono principalmente liquidi, è molto importante reintegrarli bevendo acqua durante e dopo l’allenamento, al fine di mantenere il bilancio idrico: il rischio è che insorgano fastidiosi e dolorosi crampi.

 

Per il consiglio più adatto a te chiedi in farmacia!